Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

5 milioni dal bando per progetti sulla sclerosi multipla

Scade il 18 maggio la call di Fism, fondazione dell’Associazione italiana Sclerosi Multipla, destinata a iniziative scientifiche per migliorare la vita delle persone affette dalla malattia. Quest’anno lo stanziamento è stato incrementato di due milioni. Così potrà rafforzarsi l’impegno dei ricercatori La ricerca e i relativi bandi sono un aspetto importante della “tecnologia solidale”, ne sono per certi aspetti una premessa. Per questo motivo ho letto con piacere che quest’anno è stato portato da tre a cinque milioni di euro lo stanziamento previsto dal bando 2018 per la ricerca di Fism, la fondazione dell’Aism (Associazione italiana Sclerosi Multipla). I ricercatori possono proporre progetti scientifici sino al 18 maggio. L’obiettivo è sempre quello di migliorare la vita delle persone colpite da sclerosi multipla. “Vincere la sclerosi multipla – ha dichiarato Mario Alberto Battaglia, presidente della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM) – è una sfida che richiede il forte im…

Tecnologia per disabili

Una ricerca svolta di Polifactory in collaborazione con Fondazione Politecnico e promossa da Sanofi Genzyme mostra la distribuzione geografica delle soluzioni in grado di migliorare la vita di chi convive con qualche forma di disabilità. Prima la Lombardia con 61 “soggetti” su 168, seguono Emila Romagna, Puglia e Liguria Prima la Lombardia, con 61 “soggetti” su 168. A seguire Emilia Romagna (20), Puglia (15) e Liguria (14). Tra le città, Milano (con la sua area metropolitana e le vicine province di Como e Lecco) ha 57 soggetti. Attenzione! Non si tratta di risultati elettorali ma della distribuzione geografica delle realtà mappate nella prima ricerca che si propone di rappresentare l’ecosistema fatto di pazienti-innovatori, ricercatori indipendenti e non, nuovi imprenditori e startup, maker e fablab che lavorano allo sviluppo di soluzioni capaci di migliorare la vita quotidiana e la salute delle persone che convivono con qualche forma di disabilità. “Si tratta – mi dice Stefano Maf…

Turismo e innovazione tecnologica, un binomio vincente.

Il web fornisce un varietà di siti che promuovono il turismo proponendo offerte su pacchetti vacanze, sulle modalità di trasporto o ancora sulle strutture ricettive. Questo rende molto più semplice per l’utente la ricerca delle modalità di viaggio a lui consone. Il mercato del turismo negli ultimi anni sta crescendo in Europa grazie alla componente innovativa rappresentata dai big data e dall’Intelligenza Artificiale. Le attività in destinazione (come ristorazione, musei, parchi ed escursioni) si stanno digitalizzando sempre di più. A stabilirlo è l’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano. Da questa indagine è emerso che la maggior parte dei turisti digitali italiani utilizzano internet per prenotazioni di viaggi last minute e per condividere esperienze. Un’altra parte del campione esaminato utilizza il web per acquisti di una serie di servizi e prodotti legati al viaggio. Questo tipo di turista spende in media di più e ut…

Se avete bisogno di un posto sicuro dove salvare i vostri contatti e-mail, potete scaricare l’ultima versione di ProtonMail

ProtonMail porta la sua nuova rubrica sicura anche su Android e già da qualche mese, il nuovo gestore dei contatti sicuro di ProtonMail giunge finalmente anche sulle app per Android e iOS, aumentando la sicurezza d’utilizzo del servizio anche su dispositivi mobili.

 La rubrica sicura di ProtonMail permette di salvare i contatti e-mail utilizzando la crittografia e la firma digitale. Questo assicura che solo l’utente potrà accedere a tali informazioni, con un netto aumento della protezione contro gli attacchi hacker. Inoltre, grazie al nuovo aggiornamento alla versione 1.8, sono stati apportati tanti cambiamenti ed ottimizzazioni al servizio, cosa che permetterà di avere migliori prestazioni sulle relative app per ogni piattaforma. Se avete bisogno di un posto sicuro dove salvare i vostri contatti e-mail, potete scaricare l’ultima versione di ProtonMail dai link che trovate qui di seguito

Rakuten Tv comincia a produrre film che usciranno in sala e online allo stesso momento

Rakuten Tv comincia a produrre film che usciranno in sala e online allo stesso momento Tre milioni di investimento quest’anno e ancora di più l’anno prossimo con in mente tra le cinque e le dieci produzioni da far partire. Tutti da distribuirsi in sala e a noleggio sul televisore di casa contemporamente Rakuten Tv è pronta a partire con le produzioni originali, film che verranno distribuiti esclusivamente sulla loro piattaforma e in contemporanea con la sala. Il primo titolo con cui tenteranno quest’esperimento sarà Hurricane e uscirà in sala e on demand nel Regno Unito in autunno. Nonostante non abbia ancora iniziato una campagna promozionale propriamente detta, Rakuten Tv è già presente da qualche tempo sul territorio italiano con un’offerta di film in video on demand direttamente sulle smart tv. Niente streaming come Netflix o Amazon, niente abbonamenti e costi fissi, niente serie (almeno al momento), la filosofia di Rakuten è far pagare per ogni singolo film (per le novità noleg…

Huawei Watch 2 ha iniziato a ricevere l'aggiornamento a Wear OS 1.1

Huawei Watch 2 ha iniziato a ricevere l'aggiornamento a Wear OS 1.1, dopo il cambio di denominazione messo in atto da Google per il sistema Android Wear. Secondo le prime testimonianze provenienti da un thread aperto su Reddit, questa nuova minor release andrebbe a migliorare leggermente l'autonomia della batteria e ad introdurre un nuovo toggle per il risveglio dello smartwatch, oltre alle consuete correzioni di bug e miglioramenti di sistema. In particolare, si parlerebbe di un incremento dell'autonomia di circa il 5-10% e di un nuovo toggle presente nel menù Impostazioni  Gestures che sembrerebbe poter risvegliare lo smartwatch. Per il momento non ci sono altre informazioni relative ad una possibile diffusione a livello globale, dovremo quindi aspettare i prossimi giorni per saperne di più.

Come far crescere la pagina Facebook del tuo blog

Quando lanci il blog, quasi sicuramente, apri anche una pagina Facebook e inizi a chiederti come far crescere la pagina. Perché bisogna fare questo enorme sforzo e farsi ospitare a casa di Zuckerberg l’ho spiegato in questo post: Come promuovere una pagina Facebook senza pagare la pubblicità. Oggi tratto di un tema simile: la strategia di coinvolgimento dei lettori, che, visto che stiamo parlando di blogging personale, preferisco chiamare presenza on-line di qualità ragionata, fatta con il cuore e non con i rigidi standard delle aziende e social media manager. Hai aperto la pagina e poi ti viene una domanda quasi naturale: “E’ adesso?”. Sei molto impegnata con il blog e quindi per creare una presenza di qualità su Facebook ti resta poco tempo, vero? Un calendario editoriale per il blog è già un sogno, per la pagina diventa una chimera. Con questo post ti darò un po’ di indicazioni su come creare questa presenza di qualità su Facebook e far crescere la tua pagina in modo etico: senz…

Xiaomi ha deciso di integrare il face unlock

Xiaomi ha deciso di integrare il face unlock anche nel top di gamma 2016, Mi 5. Grazie a questo sistema, sarà possibile sbloccare il device attraverso il riconoscimento del volto, una tecnologia ormai presente nella maggior parte degli smartphone più recenti. Gli utenti italiani, però, dovranno attendere ancora un po' prima di poter utilizzare questa funzionalità visto che, per il momento, è stata rilasciata esclusivamente nella versione beta cinese della MIUI 9 (precisamente la 8.4.25). Se tutti i test andranno a buon fine, il face unlock verrà certamente esteso anche alla MIUI stabile e, quindi, integrato in tutti i Mi 5 in circolazione. Ricordiamo che il riconoscimento facciale è già disponibile in altri Xiaomi come il recente flagship Mi Mix 2S, l'interessante Mi 6X oppure nel Mi Note 3.

Apple Glass potrebbe essere il nome dei futuri occhiali AR

Apple Glass potrebbe essere il nome dei futuri occhiali AR che il colosso di Cupertino dovrebbe presentare nel corso del 2019/2020 e, in rete, continuano ad emergere rumor sulle possibili caratteristiche tecniche. A tal proposito, l'Azienda ha depositato una domanda di brevetto al Patent & Trademark Office statunitense riguardante un sistema di tracking dell'occhio. Tale tecnologia sarebbe in grado di rilevare il movimento e la posizione di entrambi gli occhi dell'utilizzatore attraverso due particolari telecamere ad infrarossi, posizionate lateralmente, ed altrettanti specchi, sfruttando la rifrazione della luce IR. Il tracking verrà, poi, utilizzato per impartire comandi o semplicemente gestire ciò che verrà visualizzato nel display implementato nell'occhiale. Essendo soltanto un progetto, non vi è alcuna certezza che esso venga realmente utilizzato nei dispositivi futuri ma potrebbe essere preso come punto di partenza per realizzate prodotti indossabili speci…

Su Instagram potrebbero arrivare presto nuove funzionalità

Su Instagram potrebbero arrivare presto nuove funzionalità, alcune decisamente interessanti. Secondo quanto riportato da The Verge, in fase di sviluppo ci sarebbe innanzitutto la possibilità di "silenziare" determinati account senza continuare a smetterli di seguire. Funzione importante che può consentire di mantenere i "follow" di cortesia anche a persone che non pubblicano cose interessanti. Altra funzione in sviluppo è la registrazione di video in slow motion, cosa che può tornare utile a chi ha device un po' più datati, privi di questa modalità. Con l'accumularsi di "stories" in archivio diventa sempre più importante avere la possibilità di ricercarle rapidamente. Per questo, Instagram starebbe realizzando un nuova visualizzazione stile calendario, decisamente più pratica. Altra funzionalità in arrivo riguarda le quick reactions alle Storie, simili a quelle già attive nelle storie di Facebook. Tutte queste funzioni sono al momento in fa…

Tesla Model 3: ecco le ultime novità relative ad Autopilot

Tesla Model 3 sebbene non abbia ancora del tutto risolto i suoi problemi di produzione sembrerebbe ormai avviata a lanciare anche la sua versione più performante. Ci riferiamo alla cosiddetta Dual Motor che sarebbe già stata prodotta in almeno 24 esemplari che verranno utilizzati per i test su strada. Si tratta della versione con trazione integrale e dalle prestazioni più elevate di tutta la gamma. Questo modello è considerato come molto importante in quanto essendo il top di gamma avrà un prezzo molto più elevato rispetto a quello dei modelli base. Questo consentirà a Tesla di aumentare i margini di profitto su ogni singolo modello venduto. La vettura sarà lanciata sul mercato nel corso dei prossimi mesi.

Tesla Modello 3 clicca qui per le informazioni dal sito ufficiale www.tesla.com Tesla Model 3: ecco le ultime novità relative ad Autopilot e alla versione Dual Motor
L’altra grande novità relativa a Tesla Model 3 è quella che riguarda l’ennesimo aggiornamento di Autopilot. Elon Mus…

Amazon Eco o Google Home

Amazon Echo o Google Home - Quale dovresti comprare? Aggiunta di Controllo vocale al progetto di automazione domestica. È il modo più naturale per dare comandi al tuo Home Controller. Alcuni anni fa, il controllo vocale era inaffidabile e costoso, ma con l'aggiunta degli Smart Speaker al mercato, tutti possono farlo. Quando acquisti uno Smart Speaker, la maggior parte di noi deve affrontare una decisione impegnativa. Amazon Echo o Google Home, quale dovrei comprare? Amazon ha aperto la categoria degli Smart Speakers con Amazon Echo. Google si è unito alla festa un po 'in ritardo con la sua home page di Google e da allora ha giocato a catch-up. Amazon Echo supporta una gamma più ampia di dispositivi Smart Home rispetto a Google Home, sebbene ciò potrebbe cambiare in futuro. Entrambe le società hanno portato sul mercato una versione economica del loro diffusore popolare. Amazon l'ha fatto con l'Echo Dot e poco dopo, Google l'ha fatto con l'Home Mini. La maggio…

I nuovi smartphone 2018

I NUOVI GALAXY. Samsung ha svelato i Galaxy S9 e S9+ dotati di fotocamera super avanzata, potenti altoparlanti stereo, audio surround Dolby Atmos e un Infinity Display ancora più luminoso. Galaxy S9 e S9+ sono dotati di sensore Super Speed Dual Pixel con potenza di elaborazione e memoria dedicate, in grado di combinare fino a 12 fotogrammi in un solo scatto per la migliore qualità fotografica possibile. Le caratteristiche della fotocamera di Galaxy S9 e S9+ includono una Super slow-motion e My Emoji, grazie alle quali è possibile creare un avatar con aspetti del tutto simili a quelli degli utenti. I device utilizzano un algoritmo di apprendimento automatico che analizza un’immagine 2D dell’utente e mappa più di 100 caratteristiche facciali per creare un modello 3D che rispecchia e imita le sue espressioni, per una vera personalizzazione e per condividere gli stati d’animo. L’esperienza audio di Galaxy S9 e S9+ è completata dal rivoluzionario Infinity Display di Samsung. Le cornici …

Women.com il primo social network per sole donne

Women.com il primo social network per sole donne. Una piattaforma web dove scambiarsi idee e opinioni, consigli e punti di vista sul lavoro e la famiglia, la moda e lo shopping, ma non solo. Women.com è una realtà social destinata a utenti esclusivamente di sesso femminile: l’idea è da attribuire a una ex di Facebook, Susan Johonson, che ha voluto creare uno spazio tutto dedicato alle donne. Perché, in fondo, dati e percentuali alla mano, sono le donne le creature più social del nuovo millennio. Sono loro a occupare la fetta più consistente degli utenti dei social network già attivi e più famosi, da Facebook a Instagram. Ora, forse, avranno un nuovo spazio virtuale in cui incontrarsi, ma solo e rigorosamente tra donne. Uomini banditi senza diritto di appello. Women.com è un social declinato solo al femminile, online da poco in versione beta. Attualmente per potersi registrare è necessario richiedere un invito al team che gestisce la piattaforma via Twitter. Una volta registrate, le…

WhatsApp rimane largamente l’app di messaggistica più utilizzata dagli italiani

Questo è quel che è venuto fuori dall’analisi di Vincenzo Cosenza, esperto di social media che recentemente pubblicato la sua analisi sulle app di messaggistica in Italia. Non si tratta di statistiche ufficiali (non tutte le società forniscono dati del genere), ma stime realizzate dallo stesso Cosenza e basate su dati acquisiti da diversi provider. PUBBLICITÀ inRead invented by Teads Secondo l’analisi,WhatsApp rimane largamente l’app di messaggistica più utilizzata dagli italiani, tanto per tempo di utilizzo che per numero di utenti: si parla 11 ore e 30 minuti al mese per ogni persona, e di persone che utilizzano WhatsApp in Italia ce ne sono ben 22 milioni (su 1,2 miliardi di utenti al mondo). Gli utilizzatori dell’app sono cresciuti del 19% rispetto al 2016 e la base di utenti coinvolge un po’ tutti, giovani e anziani. Al secondo posto della classifica troviamo Messenger, utilizzato da 15 milioni di italiani (1,2 miliardi al mondo), ma solo per 1 ora al mese. Rispetto allo scorso …

Snapchat, ad oggi circa 400 milioni di snaps vengono scambiati al giorno WoW!

Snapchat, frutto dell’idea di due studenti di Stanford, è un’applicazione di messaggistica istantanea per dispositivi iOs e Android. L’app permette di condividere foto con i propri contatti (aggiungendo testo e/o piccoli disegni) con una particolarità: il messaggio si autodistruggerà in un tempo prestabilito dal mittente (fino a 10 secondi). Probabilmente questa peculiarità ne ha decretato il successo tra i più giovani, stuzzicati dalla possibilità di scambiarsi foto piccanti senza che queste rimangano nei dispositivi (se il ricevente effettua uno screenshot, al mittente viene notificata questa attività). Ad oggi circa 400 milioni di snaps vengono scambiati al giorno e anche alcune aziende hanno provato a utilizzare la social app per iniziative one shot in ambito advertising (couponing, offerte, storytelling). La domanda principale degli addetti ai lavori è: qual è il modello di business di Snapchat? E soprattutto, come mai Facebook è arrivata con una super offerta (3 miliardi di do…

Musical.ly Conta più di 100 milioni di utenti WoW!

Musical.ly è un'applicazione musicale che permette di creare video di 15 secondi in cui si mimano, e si ballano, le proprie canzoni preferite. Conta più di 100 milioni di utenti, in gran parte tra gli 8 e i 18 anni: è un semplice gioco, o come per gli altri social è necessario non sottovalutarne i rischi? Facebook Twitter Google Plus More Mentre alcuni social, Facebook per primo, vedono un calo dei giovanissimi tra i propri utenti (nonostante il primo accesso avvenga di solito ben prima dei 13 anni), esistono alcune piattaforme che, sebbene non siano state inizialmente pensate per i minori,nel tempo sono state di fatto monopolizzate da bambini e ragazzini. È il caso di Musical.ly, un "cuginetto" di Youtube. Un’applicazione sulla quale sono sorti anche alcuni timori, come spiega Alberto Rossetti nel suo libro «Nasci, cresci e posta». PUBBLICITÀ inRead invented by Teads Che cos’è Musical.ly Musical.ly è, in breve, un karaoke muto: un’applicazione a tema musicale, d…

Continua la crescita per Instagram

Instagram continua la sua i esponenziale crescita annunciando di aver raggiunto ben 800 milioni di utenti mensili e la ancora più sorprendente cifra di 500 milioni di utenti attivi giornalmente. Tutti i dati, confermati direttamente da Carolyn Everson, vicepresidente per le soluzioni di marketing di Facebook durante un evento nella città di New York, mostrano ancora una volta quanto l'app per la condivisione di foto e video acquistata da Mark Zuckerberg nel lontano 2012 (1 miliardo di dollari la cifra investita) abbia fatto dei veri e propri passi da gigante per quanto riguarda il bacino utenti. Solamente poco più di anno fa (Giugno 2016), infatti, gli utenti giornalieri erano "solo" 300 milioni, mentre quelli totali oltre 500 milioni. Dati incoraggianti anche sotto il punto di vista pubblicitario con un raddoppiamento degli inserzionisti che, in poco più di 6 mesi, sono giunti ad un totale di 2 milioni. Il tempo speso dagli utenti a guardare video pubblicitari è inoltre…

Le scuse di Facebook non sono sufficienti. L'intera Internet ha bisogno di una revisione della privacy.

Gli utenti di Facebook e tutti i consumatori hanno scarso controllo sui loro dati online. Abbiamo bisogno di un quadro di privacy semplice, opt-in che sia facile da capire.

Quando i membri del Congresso hanno affiancato il CEO di Facebook Mark Zuckerberg per non aver salvaguardato i dati personali dei consumatori, abbiamo sentito domande su come si sarebbe potuta verificare la violazione e su quali misure Facebook stava adottando per proteggere la privacy degli utenti. Zuckerberg si è ripetutamente scusato e ha promesso che Facebook avrebbe fatto meglio ad andare avanti.
Ma Facebook si è scusato per gli ultimi 14 anni per i suoi palesi errori nel proteggere la privacy degli utenti. E Facebook non è l'unico cattivo attore. Questo non è un problema specifico dell'azienda; è un problema a livello di settore.
Solo nell'ultimo anno, aziende importanti come Equifax e Orbitz hanno subito violazioni dei dati che mettono a repentaglio i dati altamente sensibili di milioni di americani…

WhatsApp,si adegua alle nuove norme europee sulla privacy

WhatsApp,si adegua alle nuove norme europee sulla privacy. In vista dell’applicazione della Gdpr, il regolamento che debutterà il 25 maggio, l’azienda ha alzato da 13 a 16 anni l’età minima per l’utilizzo del suo servizio all’interno dell’Unione europea. Una novità che risponde all’articolo 8 della Gdpr, dove si sancisce che il trattamento di dati personali dei minori è lecito solo sopra i 16 anni di età. 

Le responsabilità sulle informazioni gestite nel perimetro Ue vengono assegnate a WhatsApp Ireland, la divisione europea della società, mentre per tutti gli utenti esterni al Vecchio Continente continueranno ad applicarsi le norme previste dalla sede principale di Mountain View, in California. Con conseguenze anche sulla risoluzione dei contenziosi: gli utenti europei che fanno causa a WhatsApp potranno rivolgersi ai tribunali nazionali e, in seconda battuta, a quelli irlandesi. Chiunque abiti al di fuori di Europa, Stati Uniti e Canada dovrà affidarsi prima ai tribunali nazionali e…

L’elettricità

L’elettricità è un fenomeno naturale che possiamo descrivere come un flusso di elettroni nella materia. E’ definita una “forma di energia secondaria” in quanto ottenuta per trasformazione da altre “fonti primarie” quali sole, acqua e vento. L’elettricità si manifesta spontaneamente in natura attraverso i fulmini, ma non può essere utilizzata in tale modo perché questi sono estemporanei, non prevedibili, repentini e perché sviluppano una tale quantità di energia nell’unità di tempo, da non poter essere accumulata. Al tempo stesso sono una forma di energia infinita, pulita e gratuita, ma i processi di trasformazione necessari per ottenere l’elettricità, sono complessi, costosi ed in molti casi inquinanti.

Ma cos’è l’elettricità?
Per comprenderne il significato, dobbiamo scendere nel profondo della materia e capire come si comportano gli elementi di cui è composta: gli atomi.
L’atomo è la più piccola parte della materia, non è visibile ad occhio nudo e il suo nome deriva dal greco e signi…

Le fibre ottiche

Spesso sentiamo parlare di fibra ottica, anzi ci scontriamo quasi quotidianamente nelle nostre città con i problemi generati dai cantieri che stanno cablando gli spazi urbani. Un investimento non da poco, ma spinto da politiche nazionali finalizzate a colmare la differenza tecnologica che, il ritardo di queste ha creato tra il nostro paese e gli altri partner europei. Il passaggio da una tecnologia ad un’altra, con sistemi completamente diversi, richiede enormi investimenti economici, la realizzazione di complesse infrastrutture e la sostituzione integrale di tutti i vecchi apparati non più compatibili con queste nuove tecnologie. Questo cambiamento epocale, richiede ovviamente, periodi di tempo particolarmente lunghi nell’ordine di anni. Ma perché questo cambiamento? Come ogni processo, anche quello tecnologico passa per step successivi, in cui procedure, sistemi e dispositivi, devono adattarsi ai cambiamenti tecnologici, alle innovazioni, alle richieste sempre più spinte di una soc…

10 nuove tecnologie che cambiano la qualità della vita

Disabilità: 10 nuove tecnologie che cambiano la qualità della vita Nel corso degli ultimi anni l’accelerazione dell’innovazione tecnologica ha permesso a nuove branche della scienza di affiancare la medicina per ideare soluzioni che rendano la nostra vita migliore. La bioingegneria si è affermata come uno dei più promettenti campi di applicazione. Già oggi molte tecnologie, una volta soltanto immaginabili, hanno permesso a persone di tornare a camminare, vedere, parlare. Gli sviluppi della ricerca e gli investimenti che sempre di più si concentrano su queste soluzioni, porteranno in un futuro ormai prossimo ad un abbassamento dei costi e quindi ad una diffusione più ampia di strumenti in grado davvero di cambiare la vita. Tra le molte tecnologie in fase di ricerca, sviluppo e applicazione, ne abbiamo scelte alcune in grado di dare un’idea di come stanno evolvendo le cose: da piccole soluzioni di praticità a grandi macchinari di supporto vitale, ecco 10 nuove tecnologie che cambieranno…